Dati INAIL I quad. su infortuni e malattie professionali

Home   /   Dati INAIL I quad. su infortuni e malattie professionali

Disponibili i nuovi dati INAIL riferiti al primo quadrimestre del 2019 in tema di infortuni e malattie professionali.

Subito è possible notare che le denunce di infortunio sul lavoro presentate all’Istituto tra gennaio e aprile sono state 210.720, 303 delle quali con esito mortale. Salgono lievemente anche le patologie di origine professionale denunciate, che sono state 21.224.
 

I dati sono reperibili all’interno della sezione “Open data” del sito Inail  e riguardano le denunce di infortunio – nel complesso e con esito mortale – e di malattia professionale presentate all’Istituto entro il mese di aprile. Vi si trovano altresì anche le tabelle del “modello di lettura” con i confronti “di mese” (aprile 2019 vs aprile 2018) e “di periodo” (gennaio-aprile 2019 vs gennaio-aprile 2018).

Si ricorda che gli open data pubblicati sono provvisori, da valutare soprattutto per quanto riguarda l’andamento degli infortuni con esito mortale, soggetto all’effetto distorsivo di “punte occasionali” e dei tempi di trattazione delle pratiche.

Per una stima ufficiale del fenomeno, comprensivo anche dei casi accertati positivamente dall’Istituto, bisognerà aspettare il consolidamento dei dati dell’intero 2019, con la conclusione dell’iter amministrativo e sanitario relativo a ogni denuncia.

Notorio che all’interno del numero complessivo degli infortuni si trovano anche le comunicazioni obbligatorie svolte ai soli fini statistici e informativi da tutti i datori di lavoro e i loro intermediari, inclusi i datori di lavoro privati di lavoratori assicurati presso altri enti o con polizze private, degli infortuni che comportano un’assenza dal lavoro di almeno un giorno, escluso quello dell’evento.

Archivio News- Circolari

Privacy

Archivio Circolari 2018